Caschetti in testa e orecchie ben aperte stamattina per i giovanissimi studenti di Architettura Tecnica I del dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura di Catania, accompagnati dal Prof. Santi Cascone.

Ad accoglierli all’interno del cantiere in cui si sta realizzando la demolizione della storica ex Clinica Musumeci a cura dell’azienda Ingegneria Costruzioni Colombrita, è stato l’Ing. Claudio Torre, responsabile della commessa di Corso Italia e membro del team dell’azienda medesima. Il progetto di demolizione controllata dell’edificio era stato già avviato ed adesso sembra volgere al termine in tempi alquanto spediti, tanto da prevedere la conclusione dei lavori entro pochi mesi. Visibilmente interessati e a tratti affascinati, il piccolo stuolo di universitari e futuri ingegneri edili, si sono raccolti attorno all’Ing. Torre intento ad illustrare loro alcune prassi di un’operazione che pur diventando via via diventa più avanzata rimane sempre legata a tempi e metodiche precise.

 

 

La demolizione controllata, infatti, prevede soprattutto l’utilizzo di utensili diamantati, raffreddati ad acqua, che tagliano e forano il cemento armato in modo preciso e permettendo di programmare sia il lavoro che lo smaltimento del materiale, in tempi certi e spazi limitati. Giusto il tempo di fare qualche domanda, alcuni video con lo smartphone durante i delicati interventi degli operai tra gru, cornicioni e solai ed un’occhiata ai progetti commentati dall’Ing. Torre per chiudere la mattinata con un nuovo piccolo bagaglio di esperienza carico di nuovi stimoli e curiosità chiarite. Una vera proiezione di ciò che potrebbe essere il loro futuro dopo il lancio del tocco verso il cielo o semplicemente l’occasione per scoprire in anteprima quali saranno le nozioni teoriche che dovranno ancora studiare e che li riporteranno indietro con la mente a quella tiepida mattina di metà Ottobre.